Piscina ipogea e spa (AL)

← Back to the Portfolio

Al centro benessere della Locanda dell’Arte è possibile stabilire un rinnovato rapporto congnitivo e lucido con il paesaggio. Gli elementi fondativi e le linee guida del progetto sono stati desunti direttamente dalla storia e dalla natura. Le terme romane e i cortili della Domus rappresentano i modelli per eccellenza, quali luoghi dedicati alla cura del corpo e al benessere psico-fisico.
Le figure e le forme ottenute sono basate sul rapporto classico delle proporzioni. La piscina con ingresso alla romana dialoga con il colonnato ritmico adiacente; le panche sinuose si accostano alle funzioni puramente tecniche della sauna, bagno turco e docce di ultima generazione. Uno spazio tripartito composto da una zona spogliatoi/servizi, una zona wellness e la piscina, è reso unitario grazie ad un percorso di vedute e scorci. La continuità fisica e visiva, ottenuta mediante l’uso di grandi vetrate e tagli nella muratura, hanno reso sottile quel limite tra il costruito e la natura, tra il fuori e il dentro, tra il sotto e il sopra… Il cortile diventa la copertura della piscina, rendendola di fatto invisibile all’occhio esterno… La trasparenza acqua-vetro funziona dunque come lente puntata sul fulcro del benessere.

  • Filed under: abitazioni e interni